President vincente contro il Como

Domenica 15 maggio 2022. Inizia nel migliore dei modi per la President la serie delle cinque partite di recupero. Il coach Marco Risso prepara con cura l’incontro e la squadra risponde sconfiggendo il Como Nuoto Recoaro per 7 a 5, riscattando la sconfitta di misura subita nella partita di andata.

Primo tempo che trascorre molto velocemente. Apre Marciano per la President che riesce a battere il sempre ottimo portiere Viola con una rasoiata da posizione 5. Risponde Rosanò per il Como che realizza in superiorità numerica. Frazione che si conclude sul punteggio di 1 a 1, con la President che invece non riesce a sfruttare le due espulsioni a favore. Per metà del secondo tempo non accade alcunché con difese molto chiuse e attacchi inefficaci. Primo break della President: apre le marcature Parisi con l’uomo in più, a cui si aggiunge la rete di Moscardino su assist di Kadar, ancora in superiorità. La President non riesce a sfruttare un’ulteriore espulsione a favore e fa riavvicinare il Como: espulsione di Cecconi per un fallo in ripartenza, time out chiamato dall’allenatore Zimonjic e secondo gol di Rosanò. 3 a 2 a metà partita.

Terzo tempo che si apre con il neo maggiorenne gol di De Simon che da posizione 1 riesce a superare il portiere del Como, per una volta colpevole di un cattivo posizionamento sul primo palo. Risponde Marchetti per il Como, dopo l’espulsione di Parisi, con un tiro a fil di palo da posizione 4. Frazione di gioco che si chiude con la doppia penalità a Beretta. Il numero 7 del Como viene prima espulso, ma non lascia prontamente l’area di gioco con il conseguente rigore fischiato dagli arbitri. Kadar esegue e supera Viola con un tiro sopra la testa, vendicando l’errore dai 5 metri della partita di andata. 5 a 3 a fine tempo.

Ultimo tempo decisamente più movimentato. La President fallisce una prima occasione in superiorità e subisce il gol di Marchetti dopo l’espulsione di De Simon. Un’occasione a testa fallita in superiorità da entrambe le squadre e animi che si scaldano con qualche colpo non sanzionato dagli arbitri. Ulteriore espulsione a favore della President guadagnata in entrata dal capitano Belfiori. Marciano riceve in posizione 1, classico movimento dentro i due metri, palla a Belfiori sul primo palo e gol del 6 a 4. Belfiori a referto con due espulsioni consecutive. Time out del Como e gol del 6 a 5 di Francesco Bet. “Scambio di opinioni” acceso tra i due numeri 12, Parisi e Fusi, e conseguente espulsione definitiva di entrambi i giocatori. Non sono stati sanzionati altri giocatori, nonostante alcuni si siano anche tuffati dalla panchina per intervenire nella zuffa. Il gioco riprende con gli arbitri che non consentono più alcun contatto. Doppia espulsione contro il Como e Moscardino realizza dal secondo palo per il 7 a 5 definitivo, grazie agli interventi difensivi dei padroni di casa in due azioni consecutive in inferiorità numerica.

Punti molto importanti che avvicinano la President alla zona play off. Tre punti di distacco dal Torino, ma due partite in più da giocare e scontro diretto con i piemontesi sabato 28 maggio a Bologna. President impegnata mercoledì 18 e giovedì 19 maggio in Liguria per i recuperi contro Imperia e Arenzano. Saranno partite difficili, nonostante le vittorie nei precedenti incontri, perché entrambe le squadre sono coinvolte nella parte bassa della classifica. Sabato 21 maggio alle 16.30 ci sarà invece il recupero con la De Akker, costretta a vincere gli incontri rimanenti per garantirsi il primo posto in classifica, dopo la sconfitta con il Bogliasco, diretta concorrente per la testa della classifica.

La President lotta e sconfigge il Lavagna

Sabato 7 maggio 2022. La President dimentica la brutta prestazione di Torino e sconfigge il Lavagna 90 e guadagna tre punti molto importanti per tenersi distante dalla zona play out e per pensare che i play off non sono un traguardo impossibile. Partita combattuta, con diversi capovolgimenti di fronte. Passa in vantaggio la President a metà del primo tempo con un rigore guadagnato al centro da Moscardino e realizzato da Kadar, che però non si ripete qualche azione dopo: Cecconi guadagna il rigore, ma l’ungherese della President lo esegue nello stesso modo e il portiere ligure sventa il tentativo. Risponde il Lavagna con due reti in superiorità numerica, prima con Magistrini e a pochi secondi dalla fine del quarto con Luca Pedroni. Entrambe le espulsioni comminate a Parisi costringono l’allenatore Risso a rinunciare per tutto il secondo tempo all’attaccante numero 12, giocatore importantissimo tatticamente ed emotivamente. La President riprende il controllo della partita e segna tre reti consecutive con Kadar in controfuga, Marciano in superiorità numerica e De Simon ancora in controfuga. 4 a 2 per i padroni di casa, galvanizzati anche dal rigore parato da Firmani, portiere titolare per questo match. Lavagna non demorde e si riporta sul 4 a 3 con Cimarosti che riscatta l’errore precedente dai 5 metri.

Terzo tempo in equilibrio. Pareggia il Lavagna ancora con Cimarosti in superiorità numerica, ma Parisi realizza in controfuga il nuovo vantaggio per i padroni di casa. Moscardino segna con l’uomo in più e porta la President al nuovo doppio vantaggio. E qui inizia il black out per i bolognesi con un errore in superiorità numerica e successiva espulsione di Schettino per fallo in ripartenza. Il tecnico Martini chiama il time out e alla ripresa del gioco Matteo Pedroni realizza la rete che porta i liguri a meno uno.

Il quarto tempo presenta un conto salato alla President: due volte Matteo Pedroni e Magistrini portano il Lavagna a due reti di vantaggio in poco più di due minuti. Ma la President non demorde e riprende in mano il gioco: Parisi si fa attaccare in posizione 1 da due uomini e serve Cecconi in posizione 2 che batte il portiere Gabutti con un tiro a schizzo a filo del primo palo. Nell’azione successiva, Cecconi viene espulso per fallo grave al centro su Menicocci, ma a entrambi i giocatori viene mostrato il cartellino rosso per reciproche scorrettezze. Entra in scena la coppia Parisi-Marciano che in due azioni consecutive si servono vicendevolmente un assist: rete per entrambi e President che torna in vantaggio con ancora tre minuti e mezzo da giocare. Cimarosti subisce fallo da Campolongo in posizione 3 e tira di prima intenzione da oltre 5 metri. La palla schizza sull’acqua davanti a Firmani e colpisce la traversa. Parisi parte in controfuga, ma viene strattonato da Luce che viene espulso. Dopo il time out chiamato da Risso, il tiro di Parisi si infrange contro le braccia alzate dei difensori e il Lavagna recupera la palla a 90 secondi dalla fine della partita. Un paio di errori da entrambe le parti e ultimo attacco dei liguri. A 21 secondi dalla fine, il capitano Belfiori viene espulso per fallo grave su Matteo Pedroni, ma, nonostante il time out chiamato per raccogliere le ultime forze, la difesa della President resiste e Bruno Kadar stoppa il tiro da posizione laterale di Luce. 9-8 finale per la President che porta a casa tre punti meritati.

Ora iniziano le partite rinviate per la pandemia. Prossimi impegni il 18 e 19 maggio in Liguria contro la R.N. Imperia 57 e la R.N. Arenzano. Sabato 21 ci sarà invece il derby con la De Akker.

President vincente e convincente contro l’Imperia

Sabato 9 aprile 2022, ore 17.00. La President torna alla vittoria dopo tre risultati negativi consecutivi. I segni di miglioramento visti nonostante le sconfitte contro Camogli e Bogliasco, si sono concretizzati con una buona prestazione dei ragazzi di Marco Risso. Vittoria senza discussioni, nonostante ben tre errori in attacco ai quali sono seguiti altrettanti gol in controfuga dell’Imperia.

Muove lo score Parisi: intensa azione difensiva della President che impedisce la conclusione in porta dell’Imperia, costringendola all’infrazione dei 30 secondi. Pellegrino, portiere titolare per l’occasione, gira rapidamente la palla a Campolongo, che serve Parisi lasciato colpevolmente libero sui due metri dalla difesa ligure: alzo e rete con un tiro sopra la testa del portiere avversario. Imperia reagisce: Somà parte in anticipo lasciando libero Parisi in zona 2 che tenta di sorprendere il portiere Merano con un pallonetto, ma la palla colpisce la traversa. La difesa recupera e serve Somà con un passaggio lungo. Uno contro zero che non lascia scampo all’incolpevole Pellegrino e punteggio in parità. L’Imperia passa in vantaggio poco dopo: Corio guadagna un rigore al centro su De Simon e Somà realizza il gol del 2 a 1 per gli ospiti, unico vantaggio dei liguri nel match. La President si rimette subito in carreggiata: palla girata velocemente tra Parisi e Schettino per muovere la difesa a zona dell’Imperia. Palla a sinistra verso Kadar, un paio di finte per attirare il difensore e tiro a schizzo che si insacca a destra per portiere ligure. L’azione successiva dell’Imperia si spegne contro il palo che fa scorrere pericolosamente la palla lungo la linea di porta. La President si riporta in attacco e Imperia ancora a zona: Schettino, lasciato libero, tira da 6 metri e toglie le ragnatele dal sette. 3 a 2 per i padroni di casa al termine della prima frazione di gioco.

Secondo tempo con un parziale di 5 a 2 per la President. Al doppio vantaggio di Marciano, che segna un rigore guadagnato da Schettino, replica l’Imperia: Kadar in controfuga non riesce a superare il portiere ligure, che para e serve Lengueglia partito anticipatamente verso la porta bolognese. Azione di due contro uno e gol del numero 7 dell’Imperia. Allunga ancora la President: Moscardino guadagna al centro la prima delle quattro espulsioni, passa la palla a Cecconi che vede Belfiori libero sui due metri. Giocata rapida e gol del capitano bolognese. Pellegrino para molto brillantemente sulla successiva azione in inferiorità numerica per il fallo grave di Cecconi al centro su Corio (1 gol realizzato, 5 espulsioni e un rigore guadagnati dal centro ligure). Il portiere della President viene colpito fortuitamente all’occhio da un attaccante avversario, ma riprende la sua posizione dopo qualche attimo di gioco fermo. Pellegrino si ripete magnificamente poco dopo: Mengoli viene espulso per aver trattenuto Rocchi in entrata, Parisi, in quel momento a difendere sul centro, pensa di essere lui l’escluso e non pressa Corio. L’attaccante ligure riceve, tira, ma non supera Pellegrino che neutralizza la conclusione ravvicinata. La President riparte in attacco. Marciano riceve sulla destra, si fa attaccare da Cesini subendo il fallo oltre i 6 metri: il delizioso pallonetto di prima intenzione batte il portiere dell’Imperia. Corio cerca di accorciare: riesce a liberarsi dalla marcatura al centro di Belfiori, riceve dal lato, ma ancora Pellegrino in gran spolvero gli nega il gol. Corio non rientra in difesa, ma De Simon si fa parare un tiro fatto con un po’ di fretta. Corio riceve la palla recuperata dalla difesa dell’Imperia e segna indisturbato il gol del 6 a 4 a meno di un minuto dalla fine del secondo parziale. La President riesce però a segnare due volte prima dell’intervallo. Cecconi va a fare il doppio centro e, servito da Marciano, batte il portiere ligure. Pochi secondi per l’azione dell’Imperia e fallo in attacco al centro di Gandini su Mengoli. Kadar fa tutta la vasca sulla sinistra con la palla e a un secondo dallo scadere supera il portiere Merano con un altro pallonetto. 8-4 a metà partita.

Terza frazione con un parziale di 2 a 1 per l’Imperia. Disattenzione difensiva della President: a 3 secondi dalla fine dei 30, Gandini riceve da lontanissimo una palla al centro e guadagna un rigore su Bruno Kadar. Penalty trasformato da Somà. Dopo un paio di azioni senza esito, l’Imperia con Somà su Orsoni, guadagna l’ennesima espulsione al centro. Nonostante il time out e un paio di conclusioni, il risultato non cambia. La President recupera la palla e parte in controfuga. Parisi da posizione 2 vede l’entrata di Kadar a sinistra sui due metri e gli serve una palla che taglia la difesa: l’ungherese la controlla e supera Merano con un altro pallonetto. Il terzo tempo si conclude con la rete di Somà in superiorità numerica: 9-6 prima dell’ultimo intervallo.

Quarta frazione senza particolari scossoni. Prima metà del tempo con un po’ di errori in superiorità numerica da entrambe le parti. Cecconi neutralizza la rovesciata al centro di Corio. Ribaltamento di fronte: Parisi vede Schettino in controfuga, lo serve quasi sui 2 metri e il mancino della President incrocia siglando il 10 a 6. Il gol di Taramasco dell’Imperia a 2 minuti e mezzo dalla fine della partita non impensierisce i ragazzi di Marco Risso, che comunque ristabiliscono il distacco a quattro reti con l’ultimo gol di Marciano per l’11 a 7 finale.

Ottimo risultato per i felsinei e per il Presidente Donato Monaco. Ma non è ancora tempo di rilassarsi. Dopo la pausa pasquale ci sarà il primo derby visto che la President incontrerà la De Akker, che ha superato anche se di una sola rete il Bogliasco, attualmente primo in classifica, ma con due partite in più. Ciò che attende la squadra di Marco Risso è un periodo molto intenso perché si cominceranno a recuperare le partite rimandate per le note questioni sanitarie: 8 partite in un mese richiederanno un grande sforzo sia fisico che mentale.
Appuntamento perciò per sabato 23 aprile alle 16.30: la President incontrerà la De Akker presso la piscina Carmen Longo di Bologna.

Sconfitta con onore contro il Camogli

Sabato 26 marzo 2022, ore 18.30. Nella piscina di casa, la President viene sconfitta per 11 a 9 dallo Spazio R.N. Camogli del tecnico Angelo Temellini. Prestazione dei bolognesi certamente migliore di quella fornita nella partita persa contro il Brescia sabato scorso. Si è vista una manovra di gioco più convinta, ma non sufficiente a portare a casa un risultato positivo, che non sarebbe comunque stato immeritato. I troppi errori in superiorità numerica sono però stati determinanti.

Primo tempo in equilibrio: la President replica tre volte, prima con Kadar su rigore e poi con una doppietta di Parisi, ai due gol di Beggiato, uno su rigore, e Barabino. Frazione che si chiude sul 4 a 3 per gli ospiti, grazie a una rete di Baldineti in superiorità numerica. Nel secondo tempo il Camogli allunga con Cambiaso, ma la President pareggia sul 5 a 5 con due reti in superiorità numerica. De Simon protagonista: segna servito da Kadar sul primo palo e, nell’azione successiva, fornisce l’assist a Cecconi che batte l’ottimo Ruggieri ancora dal primo palo. Il Camogli si riprende immediatamente e ristabilisce le distanze con Caliogna e Baldineti che portano il punteggio sul 5 a 7 a metà partita.

Terza frazione di gioco determinante per il risultato finale. Ritorna tra i pali Damiano Pellegrino che neutralizza un rigore battuto da Beggiato e si esibisce in un paio di interventi provvidenziali, ma ha poca responsabilità sulle tre reti in superiorità numerica che la President subisce. Sul 10 a 5 per gli ospiti i giochi sembrano ormai chiusi, ma la President reagisce e riesce a realizzare con Mengoli la sesta rete per la squadra di Marco Risso. Inizio del quarto tempo con una situazione falli piuttosto pesante per entrambe le squadre. La President è costretta a rinunciare a Bruno Kadar e Davide Orsoni con tre espulsioni a carico. Tuttavia, l’uomo in più comincia a funzionare e la President segna tre reti consecutive: Cecconi, Parisi e De Simon. L’occasione del pareggio, ancora in superiorità numerica è nelle mani di Marciano, sempre generosissimo, ma il suo tiro viene parato dall’estremo difensore ligure. Fallo in ripartenza di Cecconi che viene espulso e Camogli che si riporta avanti di due reti con Caliogna a 1’25” dalla fine della partita. La President non riesce più a muovere il punteggio nelle due azioni giocate e partita che si chiude sull’11 a 9 per i liguri.

Partita bella e President con un po’ di rammarico. Ottima prestazione al centro di Marco Moscardino che guadagna 6 espulsioni e di Daniele Parisi, molto efficace con 3 reti a 4 espulsioni guadagnate. Il calendario prevede per la President una serie di partite decisamente impegnative. Si inizia sabato 2 aprile fuori casa con il Bogliasco, attualmente primo in classifica. Poi si giocheranno due partite la cui andata va ancora recuperata per i rinvii dovuti ai contagi. Il 9 aprile la President riceverà l’Imperia e il 23, dopo la pausa pasquale, ci sarà il primo derby con la De Akker.

President sconfitta dal Brescia Waterpolo

Sabato 19 marzo 2022, ore 17.00. Brutta sconfitta per la President in casa del Brescia Waterpolo. Poche attenuanti per la formazione bolognese: l’assenza di Francesco Marciano, giocatore spesso fondamentale e un errore del tavolo che ha attribuito la terza espulsione al capitano Belfiori invece che a De Simon, escludendolo dalla partita nel terzo tempo, non possono compensare una prestazione decisamente sotto tono. Anche sull’arbitraggio ci sarebbe molto da dire, ma la President è sicuramente in grado di esprimersi a livelli superiori a quelli visti a Brescia, che avrebbero potuto compensare l’evidente inesperienza dei direttori di gara.

Primi segni di vita di una partita iniziata al rallentatore con il gol di Moscardino dopo 4 minuti di gioco preceduto di poco da un’espulsione comminata a Campolongo non sfruttata dal Brescia. Di nuovo niente per altri tre minuti e primo minishow arbitrale che espelle nuovamente Campolongo. Conseguente pareggio del Brescia con Giuseppe Garozzo Di Grazia. Passano trenta secondi: De Simon viene attaccato e perde palla (seri dubbi sulla regolarità dell’intervento bresciano), cambio palla e fallo di De Simon in ripartenza. Altra espulsione e altro gol subìto. 2 a 1 per i padroni di casa al termine del primo tempo.

Ancora in gol il Brescia nel secondo tempo, ma la President riesce a pareggiare con Kadar che sfrutta la prima superiorità numerica a favore e successivamente realizza un rigore guadagnato al centro da Moscardino. Ma tre espulsioni consecutive contro la President e un’ottima percentuale di realizzazione del Brescia riportano i padrini di casa avanti di due reti. 5 a 3 a metà partita.

Terzo tempo in equilibrio. 1 a 1 il parziale, con diverse azioni neutralizzate dal portiere del Brescia Massenza. Buona anche la difesa bolognese nonostante 4 espulsioni contro.

Quarta frazione con i bolognesi disorientati che non sfruttano una superiorità numerica con De Simon e subiscono altre due reti. Sul punteggio di 8 a 4, la partita è virtualmente finita e il rigore segnato da Kadar e la rete di De Simon nel finale mitigano la delusione per il vantaggio acquisito negli scontri diretti. Ma l’obiettivo della President non è certo quello di salvarsi per differenza reti.

Prestazione da dimenticare immediatamente per rimettersi subito al lavoro in vista dei prossimi incontri tutt’altro che facili.
Sabato prossimo, 26 marzo, la President affronterà in casa il Camogli, attualmente terzo in classifica. Sarà l’occasione per dimostrare che la sconfitta a Brescia e quella dell’andata contro i liguri sono passi falsi che il team di Marco Risso sono in grado di superare.

President dilaga contro Crocera

Sabato 27 febbraio ore 18.30. La President conquista la seconda vittoria consecutiva, replicando nel girone di ritorno l’ottimo inizio delle partite di andata. Dopo la netta e bella vittoria fuori casa contro lo Sturla per 8 a 4, i ragazzi di Marco Risso fanno un bel regalo di compleanno al presidente Donato Monaco: un indiscutibile 15 a 3 e tre punti in più in classifica che confermano il terzo posto condiviso a quota 18 con il Camogli.

Partita mai in discussione e indirizzata verso la vittoria con un perentorio 6 a 1 che chiude il primo tempo. Immediatamente a referto Marco Moscardino che sigla le prime due reti, seguito da Riccardo De Simon e Bruno Kadar. Timida reazione del Crocera che accorcia le distanze con Giacomo Pedrini, ma Francesco Marciano conclude la prima frazione di gioco realizzando due rigori per la President. Il primo viene guadagnato dal capitano Federico Belfiori al centro. Il Crocera guadagna successivamente un’espulsione. De Simon intercetta un passaggio e parte in controfuga. Fallo in ripartenza di Daniele Ferrari che trattiene ulteriormente De Simon. Inevitabile il fischio degli arbitri che assegnano il secondo rigore.

Secondo tempo più equilibrato che si apre con il terzo rigore assegnato alla President per un fallo al centro di Edoardo Massa sul centro Moscardino. Kadar non fallisce l’occasione dai 5 metri. La President resiste con un’ottima difesa a un’azione in inferiorità numerica: prima il portiere Giorgio Firmani devia in out un tiro di Cotella e nel prosieguo dell’azione Bruno Kadar intercetta un passaggio dall’esterno verso il primo palo. Belfiori sigla l’8 a 1 nella successiva controfuga. Il Crocera tenta di rientrare in partita con il gol dell’8 a 2 di Marco Damonte, ma la President resta concentrata e non si fa invischiare come nella partita di andata vinta con molta più fatica e di misura.

Terzo tempo senza distrazioni per i bolognesi che infliggono un pesante 5 a 0 agli ospiti. Moscardino guadagna un’espulsione al centro ed Edoardo Schettino realizza. Cristiano Campolongo guadagna un’espulsione e nell’azione in superiorità numerica, bel passaggio di Daniele Parisi che da posizione 1 entra nei due metri e serve Moscardino sul secondo palo. Impossibile fallire l’assist dell’esperto civitavecchiese, sempre bravissimo in questo fondamentale. La President resta concentrata e costringe il Crocera a fallire anche un’occasione in doppia superiorità numerica. Parisi intercetta un passaggio e serve Davide Orsoni che realizza in controfuga. Chiudono il tempo i gol di De Simon e ancora Moscardino che si prende la soddisfazione di realizzare con un tiro da fuori, concludendo positivamente la controfuga della President: un 13 a 2 prima dell’ultimo intervallo che non dà possibilità di rientro per i liguri.

Cambio di portiere per la President: Damiano Pellegrino si fa subito valere respingendo un tiro in superiorità numerica. Daniele Parisi decide che è ora di andare a referto e i due gol della President realizzati nel quarto tempo sono suoi. Nel mezzo, il gol di Samuele Figini per gli ospiti che non modifica una situazione già compromessa nel primo tempo.

Il 15 a 3 finale e otto giocatori a referto rappresentano una bella risposta della squadra bolognese all’assenza per squalifica del proprio allenatore, il ligure Marco Risso, sempre in grande tensione quando si tratta di incontrare una squadra della propria regione. Tuttavia, Stefano Monaco e Michele Dello Margio in panchina e una squadra molto unita sono riusciti a sopperire alla mancanza dell’allenatore. Il Crocera non è riuscito a mostrare la stessa pericolosità dell’andata, partita dalla quale la President era uscita a bottino pieno, ma non senza difficoltà. La partita di oggi ha mostrato invece un livello di gioco dei padroni di casa che non ha lasciato scampo alla squadra di Campanini.

Ora la President è chiamata a ripetersi sabato prossimo sul campo dell’Arenzano, che ha solo due punti in classifica. Le trasferte in Liguria sono sempre insidiose e la President dovrà mantenere alta la concentrazione come è stato nella partita odierna.

La President ritrova la vittoria contro il Telemedico Sportiva Sturla

Sabato 19 febbraio 2022, ore 13.00. La President Bologna ritorna alla vittoria nella piscina del Mare di Sori, impianto scoperto, contro il Telemedico Sportiva Sturla. Una bella iniezione di fiducia dopo la sconfitta di misura in trasferta contro il Lavagna e quella più netta, in casa contro il Bogliasco, subite nella ripresa del campionato dopo la sospensione per l’emergenza sanitaria. I ragazzi di Marco Risso si sono presentati a ranghi completi dopo il rientro in formazione di Riccardo De Simon, classe 2004, ma pedina fondamentale per il gioco della propria squadra. Era grande la voglia di riprendere un percorso iniziato nel modo migliore con tre vittorie consecutive nelle partite di apertura del campionato. Un insolito orario di inizio partita per la President, le 13.00, e un clima non certo accogliente per giocare all’aperto sono stati elementi che non hanno comunque tolto concentrazione alla formazione bolognese.

Prima frazione di gioco che procede per oltre la metà del tempo senza particolari scossoni, tra errori in attacco e difese efficaci. Sblocca il risultato Bruno Kadar per la President a 3’32 dalla fine del tempo, a cui segue il gol di Marciano che sfrutta la prima superiorità numerica in favore della President. Un 2 a 0 in meno di un minuto che disorienta i liguri. Il terzo gol per i bolognesi da parte del mancino Schettino, a 33 secondi dalla fine del tempo, completa un break che si rivelerà fondamentale sull’esito finale.

Nel secondo tempo inizia lo show della coppia arbitrale che fischia nei primi minuti di gioco 5 espulsioni per lo Sturla e una per la President. Ciononostante, i bolognesi resistono grazie a un’ottima difesa e a interventi molto efficaci del portiere Firmani. In occasione della doppia espulsione di De Simon e Campolongo, Parisi rientra dal pozzetto e ruba palla vanificando l’ottima occasione per lo Sturla. Solo al quinto tentativo, dopo aver chiamato time out, lo Sturla realizza un gol: Firmani compie un primo miracolo sul tiro da posizione 4 di Priolo, ma nulla può su Perongini che si ritrova la palla tra le mani davanti alla porta e con un veloce tocco la manda in rete, portando il punteggio sull’1 a 3. Replica immediata della President: doppio centro boa con Moscardino e Orsoni. Palla che gira bene all’esterno e Parisi da posizione centrale, batte con un tiro a schizzo il portiere ligure. La seconda frazione si chiude con la superiorità numerica guadagnata al centro da Moscardino. Gioco veloce che impedisce alla difesa di schierarsi: palla verso Marciano in posizione 2 che scarica a De Simon in 4 e gol per la President, con il punteggio che si fissa sul 5 a 1 per gli ospiti a metà gara.

Il terzo tempo inizia con due espulsioni per lo Sturla, ma senza esito. Risponde un efficace De Simon che prima difende molto bene su Pellerano, neutralizzando la sua azione sui due metri. Poi, nella successiva azione di attacco della President, porta la palla in attacco sulla destra e dopo un paio di passaggi, riceve e realizza il gol dell’1 a 6 con un tiro a fil di sirena dei 30 secondi. Massimo vantaggio per la President che comunque fatica ad arrivare a concludere. Nuova espulsione per lo Sturla conquistata da Bisso al centro su Campolongo. Palla che gira bene, arriva a Villa che da posizione 3 tira ma Firmani respinge. Bisso recupera e rimette in gioco. Sturla in 3-3 e Villa scavalca la difesa con un passaggio morbido servendo Villa che realizza dal secondo palo. Il punteggio resta sul 2 a 6 anche dopo altre due azioni in superiorità numerica per lo Sturla, fuori Cecconi e Schettino. Partita che sembra essere tranquilla ormai per la President, che comunque riesce a mantenere la concentrazione.

Il quarto tempo inizia con un rigore assegnato allo Sturla: netto fallo grave al centro di Campolongo su Bini. Tira Villa, che spiazza Firmani, ma colpisce il palo. Punteggio invariato. Ancora due azioni consecutive in inferiorità numerica per la President. Espulso Mengoli che commette fallo grave ancora su Bini al centro. Altro miracolo di Firmani che ferma sulla linea di porta un tiro da posizione 4 di Navone. Il giocatore ligure si rifà nell’azione successiva: guadagna l’uomo in più lontano dalla porta per un intervento troppo aggressivo di Schettino, avanza e conclude in rete battendo un incolpevole Firmani. Sturla a meno 3. La President attacca a uomini pari. Dribbling di De Simon in posizione 5 su Pellerano che lo trattiene. Rigore per i bolognesi realizzato da Bruno Kadar. 3 a 7 con ancora 5 minuti da giocare. Nuova occasione per lo Sturla grazie all’espulsione di Parisi, ma nulla di fatto perché Bini, angolatissimo da posizione 1 scheggia il palo riconsegnando di fatto la palla alla President. Fallo in ripartenza di Navone e conseguente espulsione del ligure. Time out chiamato dalla President che, nonostante l’assenza del tecnico Risso espulso nel terzo tempo, prova a rimettere ordine. L’attacco è ancora un po’ confusionario, ma Parisi riesce a risolvere resistendo sui due metri alla pressione del difensore e realizzando il gol del 3 a 8 a 4’22 dalla fine dell’incontro. Ultimo minuto di gioco con un’ulteriore espulsione contro la President, saranno 14 alla fine, ma senza esito, e un rigore su cui l’ottimo Firmani non riesce però a far nulla, consentendo a Gilardo di andare a referto con una rete. Punteggio finale 4 a 8.

Sabato 26 febbraio la President ospiterà il Crocera Stadium battuto all’andata 11 a 10.

La President ritrova la vittoria contro il Brescia

Sabato 11 dicembre 2021, ore 18.30. La President Bologna contro il Brescia Waterpolo torna al successo nella piscina di casa dopo la sconfitta di misura in trasferta contro il Como. Risultato importante per i ragazzi di Marco Risso, 12 punti e una ottima posizione in classifica, dietro solamente alle corazzate De Akker e Bogliasco ancora a punteggio pieno.

Incontro iniziato male per i bolognesi, con lo spettro della replica di ciò che era accaduto contro il Como: sotto 2 a 0 nel primo tempo con reti di Mario Garozzo e Casanova e inizio del secondo parziale con un rigore sbagliato da Marciano. Situazione che peggiora ulteriormente: Mario Garozzo, non rientrato in difesa, realizza da solo contro Firmani dopo un errore in attacco di Schettino e 3 a 0 per gli ospiti. La President riesce a resistere neutralizzando due azioni in inferiorità numerica: nella prima, l’ungherese Bruno Kadar devia sulla traversa un tiro di Giuseppe Garozzo, mentre nella seconda Firmani respinge un tiro di Casanova. Prima espulsione a favore della President a 1’34 dalla fine del secondo tempo e gol di Kadar per l’1 a 3. Finale del tempo con rischio per la President: il Brescia con Tortelli, in superiorità numerica, colpisce il palo alla destra di Firmani.

Terzo tempo che inizia con un’ulteriore espulsione contro la President: Marciano non fa neanche in tempo a muoversi verso il pozzetto per il fallo al centro su Mario Garozzo, perché il numero 5 del Brescia riceve velocemente da un compagno, ma Firmani si supera parando la conclusione ravvicinata dell’avversario. Nell’azione successiva, fallo in attacco di Cecconi, ma nella ripartenza del Brescia, Mario Garozzo si allunga troppo la palla che viene rubata da Kadar. Riposizionamento della President in attacco con due centri. Kadar serve Cecconi che, posizionato sul secondo palo, si fa perdonare l’errore precedente realizzando il gol del 2 a 3. Partita rimessa in discussione. Il Brescia perde palla in attacco e Parisi guadagna un’espulsione al centro su Casanova. Dopo una prima conclusione di Moscardino neutralizzata dalla difesa, De Simon recupera la palla e da posizione 1 serve Kadar sui 2 metri. Intervento falloso di Casanova e rigore assegnato alla President. Kadar realizza spiazzando Massenza. 3 a 3 e aggancio realizzato. Il Brescia reagisce e guadagna un’espulsione con Tortelli al centro su Mengoli. Time out chiamato dal tecnico Sussarello e gol per gli ospiti con Stocco, lasciato troppo libero sul secondo palo e servito egregiamente da Giuseppe Garozzo da posizione 1. Ospiti di nuovo in vantaggio: 3-4. Dopo una serie di cambiamenti di fronte con falli in attacco e conclusioni inefficaci, Moscardino in ripartenza guadagna un’espulsione su Tortelli. Time out chiamato da Marco Risso: azione in superiorità numerica con la palla che gira velocemente e gol al volo di Bruno Kadar da posizione 4 ricevendo un passaggio lungo di De Simon. Terzo tempo che si chiude sul 4 pari.

Quarto tempo che si apre all’insegna di Daniele Parisi. Il 12 della President prima ruba la palla grazie a un fallo in attacco del Brescia e poi guadagna un’espulsione in ripartenza. Coast to coast sulla destra e gol a incrociare nonostante il recupero di Stocco. Sorpasso della President per il 5 a 4. Ancora un’espulsione per la President e De Simon dà l’illusione del gol con un tiro da destra sull’esterno della rete. Tempo che prosegue con due palle perse per entrambe le formazioni e un pallonetto non pericoloso di Kadar. A metà tempo, espulsione di Marciano al centro su Tortelli, ma successivo fallo dello stesso Tortelli su Kadar, cambio di possesso e, sulla metà opposta del campo, espulsione guadagnata al centro da Cecconi su Zanetti. Il tiro di Campolongo da posizione 1 viene stoppato da Giuseppe Garozzo. Le difese chiuse e gli attacchi meno efficaci non portano a conclusioni degne di rilievo fino all’espulsione al centro per la President guadagnata da De Simon. Azione giocata 5 contro 4, con il capitano Belfiori che serve a Marciano: gol da posizione 4. President sul 6 a 4 a 53 secondi dalla fine dell’incontro. Ancora qualche emozione per una prima espulsione di Parisi. Gioco che riprende dopo il secondo time out del Brescia. Fallo pesante di Cecconi e arbitri che ne decretano l’espulsione. In doppia inferiorità, la President difende efficacemente e neutralizza con Belfiori e Moscardino il tiro di Casanova da posizione 2. Marco Risso chiama l’ultimo time out per posizionare la squadra e giocare in tranquillità i 4 secondi rimanenti. Partita che si conclude senza ulteriori episodi.

Una vittoria importante che ha mostrato la capacità dei bolognesi di riprendersi dopo un inizio negativo, grazie anche a una resa in superiorità numerica decisamente migliore rispetto alla partita persa la settimana precedente. 4 su 7 ha sicuramente un effetto diverso rispetto agli 1 su 12 contro il Como, aspetto che dà sicuramente rammarico per i punti persi in trasferta, visto che la President era stata sconfitta con lo scarto minimo. La prossima partita si giocherà all’aperto a Recco contro il Camogli.

Prima sconfitta in trasferta contro il Como

Sabato 4 dicembre 2021, ore 12.30. La President Bologna a Monza contro il Como incappa nella prima sconfitta. I ragazzi di Marco Risso non riescono a replicare le prestazioni delle prime tre giornate di campionato nelle quali avevano riportato altrettante vittorie. Una sconfitta di misura che però non ha mai visto la President veramente in grado di incassare a casa i tre punti.

Parte bene il Como con D’Antilio che segna in superiorità numerica. Il centro boa della President Moscardino si procura un rigore (saranno 2 i rigori e 3 le espulsioni guadagnate) sullo stesso D’Antilio, ma Bruno Kadar colpisce la traversa fallendo l’occasione del pareggio. La President subisce il 2 a 0 grazie a una rete di Marchetti, ma reagisce con una doppietta di Parisi per il 2 a 2 di fine tempo. Secondo tempo con alternanza di gol. Allunga il Como che attacca una difesa a M. Fusi da posizione 2 scarica a Beretta che da posizione 3 batte Firmani. Replica immediata della President che in una situazione analoga raggiunge il pareggio: zona a M del Como, finte da posizione 4 di Kadar, scarico a Marciano che da posizione 3 batte il portiere Viola. attacco di Kadar Pareggio della President con Marciano. Al successivo gol in superiorità numerica del Como con Ciardi non riesce a rispondere la President. Molti errori in superiorità numerica per la squadra bolognese e una prestazione maiuscola del portiere Viola autore di numerose parate decisive.

Il terzo tempo inizia con la rete del +2 per il Como: Daniele Parisi segna in superiorità numerica per la President, ma gli arbitri non convalidano per esecuzione del tiro di prima intenzione all’interno della linea dei 6 metri; contropiede del Como che segna con Marchetti. Frazione di gioco che prosegue con alternanza di gol. Due reti per Marciano e una di Kadar a fine tempo replicano alle reti comasche di Gennari in superiorità numerica e Fusi, che guadagna un’espulsione in ripartenza su Cecconi e conclude libero in posizione 3 servito da Beretta, senza dare la possibilità alla President di organizzare la difesa. Di nuovo +2 per il Como con Rosanò ancora in superiorità numerica. Porta stregata invece per la President che non riesce a realizzare dopo aver guadagnato un’espulsione. A 1’38 dalla fine della partita la President prova il forcing e realizza con Kadar da posizione laterale a sinistra ricevendo un passaggio lungo del mancino Schettino che riesce a sbilanciare la difesa e a battere Viola. A 1’02, uomo in più per la President e time out chiamato dal tecnico Risso. Difesa molto aggressiva del Como che, con Marchetti, riesce a interrompere l’azione con un fallo prima su Kadar e poi su Cecconi. Conclusione del difensore bolognese in rete, ma tiro eseguito oltre lo scadere del tempo e quindi risultato invariato. Il Como conclude la successiva azione di attacco senza impensierire la difesa della President. Parisi subisce fallo e supera Viola con un pallonetto. L’arbitro Scappini convalida il gol, mentre Magnesia segnala che il tiro è stato effettuato di nuovo dentro la linea dei 6 metri. Risultato invariato e vittoria del Como per 8 a 7.

Occasione persa per la President che dovrà riscattare questa prestazione un po’ sotto tono nell’incontro di sabato 11 dicembre alle 18.30 in casa contro il Brescia, attualmente con un solo punto in classifica ottenuto in casa proprio contro il Como nella prima giornata di campionato.

La President in casa batte l’Arenzano 15 a 14

Sabato 27 novembre 2021, ore 18.30. Nella seconda partita casalinga, la President è chiamata a confermare il buon inizio di campionato dopo le vittorie su Sturla e Crocera. L’Arenzano si presenta con zero punti in classifica dopo le sconfitte con Camogli e Bogliasco, due squadre che puntano alla vetta del campionato. Tra le fila degli ospiti c’è l’ex Matteo Bruzzone. Per i bolognesi, ancora non disponibile per infortunio il portiere Damiano Pellegrino.

Primo tempo in equilibrio. Apre la President: controfuga 5 contro 4 portata sulla destra dal capitano Belfiori, dopo l’intervento in difesa sulla boa da parte di Cecconi, palla a Kadar, scarico a Mengoli che batte da sinistra il portiere Valenza. Reagisce l’Arenzano con due gol consecutivi di Bruzzone. Saranno cinque le reti del ligure a fine partita. Primo tempo che si chiude 5 a 4 per la President con Kadar (4 reti in totale), Belfiori, di nuovo Mengoli (prima doppietta in A2 per il giocatore classe 2005) e Campolongo che rispondono alle reti di Ghillino e Ricci.

Secondo tempo che inizia con uno strappo della President: Kadar e Schettino, entrambi in superiorità numerica, portano la President a +3. Frazione che prosegue con alternanza di reti: Robello (A), Cecconi (P) in superiorità numerica. Botta e risposta: Ghillino (A) su rigore. Parisi, lasciato in panchina dal tecnico della President Risso a inizio partita per le condizioni fisiche non perfette, batte il portiere ligure con un delizioso pallonetto da posizione centrale con la difesa dell’Arenzano chiusa a M per impedire il passaggio alla boa. Di nuovo Ghillino che segna in superiorità numerica dopo essersi fatto parare un rigore da Firmani e ancora Parisi per mantenere le distanze. Chiude Walter Delvecchio (A). 10 a 8 a metà partita.

Anche il terzo tempo è ricco di gol. Apre Marciano per la President con un rigore guadagnato al centro da Moscardino, dopo un assist di Parisi. Altri tre gol di Bruzzone per l’Arenzano, a cui replicano Kadar e Marciano. Partita riaperta dai liguri e 13 a 12 alla fine del terzo quarto.

Ultima frazione con la President che allunga grazie alla terza rete di Marciano: entrata sulla sinistra e perfetto assist di Cecconi. Ghillino in superiorità numerica risponde con la sua quarta realizzazione: 14 a 13 per i padroni di casa. A meno di tre minuti dalla fine dell’incontro, Bertino (A) commette fallo in attacco, ma non lascia la palla e viene espulso. Il giocatore però ostacola la ripresa del gioco e gli arbitri fischiano un rigore a favore della President. Bruno Kadar realizza con un tiro potente alla destra del portiere ligure. L’Arenzano prova il tutto per tutto e si riavvicina con Lottero che, in superiorità numerica, devia in porta sulla linea dei due metri l’assist di Piccardo da posizione 1. Ma ormai mancano 8 secondi alla fine della partita che si conclude 15 a 14 per la President.

Luci e ombre, ma la President vince a Genova contro il Crocera

Sabato 20 novembre ore 17.30. La piscina di Sampierdarena ospita a porte chiuse l’incontro tra il Crocera Stadium e la President. I bolognesi, reduci dalla vittoria 10 a 6 contro la Telemedico Sportiva Sturla nella partita casalinga di apertura del campionato, si presentano con il neo acquisto Giorgio Firmani a difendere i pali al posto dell’infortunato Damiano Pellegrino. Convocato perciò anche Emiliano Calesini, classe 2005. I padroni di casa, sotto la guida di Francesco Campanini, entrano in acqua con l’intenzione di riscattare la pesante sconfitta subita a opera del Bogliasco.

Primo tempo da incubo per la President che si ritrova sotto per 4 a 0: Pedrini, Ieno, Figini e Cotella a segno per i liguri. Bolognesi non pervenuti. Ci pensa Corrado Cecconi, nel secondo tempo, ad aprire le marcature per i ragazzi di Marco Risso, seguito da Francesco Marciano: entrambi i gol in superiorità numerica. Una controfuga conclusa in rete porta il punteggio sul 5 a 2. Reagisce la President. Ancora Marciano in superiorità numerica mette la palla sotto la traversa dal primo palo, grazie a un assist da posizione 1 di De Simon, che recupera il precedente tiro dell’ungherese Kadar respinto dal palo: 5 a 3. Da posizione 4, Bruno Kadar scavalca con un precisissimo pallonetto l’ottimo Graffigna, capace in più occasioni di difendere la propria porta in situazione di uno contro zero: 5 a 4. La rincorsa si completa in superiorità numerica con Campolongo, servito ancora da De Simon, che dal secondo palo supera il portiere ligure con una deviazione in diagonale sul palo opposto: 5 a 5. La partita inizia ora. Avanza nuovamente il Crocera di nuovo con Pedrini che realizza un bel gol a schizzo da posizione 2 alla sinistra del portiere Firmani, approfittando di una difesa non particolarmente aggressiva. Il capitano bolognese Belfiori, servito al centro da Parisi, guadagna un rigore. Lo stesso Parisi si incarica di batterlo. Siri e Chirico si posizionano ai suoi lati. Tiro respinto da Graffigna, ma Parisi riesce a recuperare la palla prima dell’intervento dei due giocatori in calottina bianca e a battere l’estremo ligure. Punteggio sul 6 a 6. Nell’azione successiva, un taglio in entrata di Colombo crea un po’ di scompiglio nella difesa bolognese e Siri da posizione centrale sui 5 metri riesce a battere Firmani. A metà gara, punteggio di 7 a 6 per i padroni di casa.

Il punteggio nel terzo tempo si muove ancora grazie al Crocera. Figini guadagna un’espulsione al centro su Campolongo. Azione manovrata dei liguri e bel gol di Colombo con un tiro a schizzo. Crocera perciò di nuovo avanti di due reti: 8 a 6. A 1’30” dalla fine della terza frazione, De Simon in controfuga sulla destra, controlla un passaggio lungo non preciso del portiere e dai 2 metri batte Graffigna: 8 a 7. Ultimo quarto. Dopo un paio di azioni a testa senza esito, Parisi guadagna un’espulsione al centro. Un cenno di intesa con Cecconi ed ecco l’assist che consente a Parisi di segnare la rete nuovo pareggio bolognese. Solo alla quarta espulsione consecutive contro la President, il Crocera riesce ancora con Siri a portarsi avanti, ma nell’azione successiva, Moscardino, approfittando anche di un momento di distrazione della difesa che forse si aspettava un’espulsione, riporta il punteggio in parità con una splendida rovesciata dal centro sopra la testa di Graffigna: 9 a 9. Palla al centro. Il Crocera manovra la palla, ma Federici si fa sorprendere da De Simon che gli ruba la palla e si fa anche espellere per aver trattenuto il bolognese. Bruno Kadar riesce a realizzare il gol del primo sorpasso in un’azione tutt’altro che limpida. Il 10 è il numero protagonista di questi attimi: il 10 bolognese Kadar, dopo il gol, viene espulso ed è il 10 ligure Cotella a portare il punteggio sul 10 a 10 con un bel tiro da posizione 1. Ancora i due numeri 10 protagonisti del successivo uomo in più per i liguri, ma questa volta Firmani riesce a opporsi. Nell’azione successiva, Parisi prende fallo in posizione 1 e serve splendidamente Marciano che, marcato da Colombo in posizione 4, riesce comunque a elevarsi e a superare Graffigna con un perfetto tiro al volo sopra la testa. 11 a 10 per i bolognesi a 36 secondi dalla fine. Tempo per vedere la doppia espulsione di Belfiori e Cecconi e l’azione dei liguri concludersi con un nulla di fatto perché il tiro di Ieno colpisce l’interno del palo alla destra di Firmani ed esce dalla porta.

Importante vittoria per la squadra di Marco Risso. Soddisfazione doppia per il tecnico di fede calcistica genoana in territorio doriano. Soddisfazione grandissima anche per Francesco Marciano, ligure pure lui, che, con una tripletta e il gol della vittoria, suggella un’ottima prestazione. “Siamo stati bravi a non mollare mai!” dichiara il numero 7 della President al termine della partita. Prossimo incontro della President previsto a Bologna per sabato 27 novembre alle 18.30 contro l’Arenzano, rimasto a zero punti dopo aver incontrato Camogli e Bogliasco. Sarà un incontro difficilissimo.

Buona vittoria alla prima di campionato contro la Sturla

Sabato 14 novembre ore 18.30. Piscina Carmen Longo di Bologna. Prima giornata del campionato nazionale di serie A2 di pallanuoto, Girone Nord. La President Bologna si ripresenta nella piscina di casa per la nuova avventura in serie A2, dopo un anno di “purgatorio” in serie B per la scelta di autoretrocedere al termine della stagione 2019-2020. La squadra allenata per il quinto anno consecutivo dal tecnico ligure Marco Risso si presenta per la sfida con il Telemedico Sportiva Sturla con la formazione al completo. Al rientro in President, dopo un’esperienza alla De Akker, Corrado Cecconi. Nuovo tesseramento bolognese per Giorgio Firmani dal Vela Ancona che si affianca al portiere Damiano Pellegrino.

Partita iniziata sottotono da parte dei padroni di casa che incassano due reti, entrambe in inferiorità numerica, per opera di Bisso e Navone. La President reagisce con due assist di Daniele Parisi che consentono a Cecconi e al capitano Belfiori di pareggiare. A 40 secondi dalla fine del primo parziale, coast to coast sulla destra di Davide Orsoni, che beffa il portiere Rossi con un delicato pallonetto. Anche il secondo tempo si chiude con un parziale di 3 a 2 per i bolognesi. Kadar in superiorità numerica, assist del generosissimo Parisi, e nuovamente Cecconi provano l’allungo, ma la Sturla si riavvicina con Villa e Bisso. Chiude il tempo De Simon con la realizzazione del 6 a 4.

Anche il terzo tempo inizia all’insegna di De Simon, classe 2004, che realizza la sua seconda rete. Saranno tre i gol al termine della partita. Ottima prestazione sia in attacco che in difesa per il numero 9 della President, elemento ormai fondamentale della formazione di Risso. Diversi passaggi sbagliati da parte di entrambe le formazioni caratterizzano questo parziale che si conclude con due reti a testa. Al gol di Villa per i liguri, risponde Marciano. Ultima realizzazione del terzo tempo realizzata da Navone. Per i primi 6 minuti del quarto tempo, solo errori da parte di entrambe le squadre. Chiudono definitivamente i conti Parisi e De Simon. Il 12 della President approfitta di un’espulsione in ripartenza tra i liguri e, in controfuga sulla sinistra, batte il portiere Rossi con un diagonale sul lato lungo. Anche De Simon sfrutta la sua velocità e realizza anche lui in controfuga, facendosi certamente perdonare le palle al centro che non è riuscito a guadagnare. Con un parziale di 2 a 0, la partita si chiude sul punteggio di 10 a 6 per la President Bologna. Buona prova anche per Edoardo Schettino con 5 palle recuperate a compensare qualche errore evitabile.

Tre punti sicuramente importanti, che possono dare fiducia a un gruppo che si sta dimostrando molto unito, ma che deve riprendere i ritmi di un campionato decisamente più impegnativo di quello passato. Prossimo impegno per la President il 20 novembre alle 17.30 a Genova contro la Crocera.

Prima di campionato

Sabato 13 novembre 2021 la President Bologna comincia con una partita casalinga contro lo Sturla il campionato di serie A2. La squadra del prof. Donato Monaco riprende a competere nella serie che aveva abbandonato per propria scelta al termine della stagione 2019/2020. L’anno di transizione in serie B ha consentito a molti giovani di maturare ed essere ora pronti e a disposizione del tecnico Marco Risso, ancora alla guida della formazione bolognese. Riccardo De Simon (2004), Davide Orsoni (2004) e Nicola Mengoli (2005) saranno i primi convocati.

A fianco del capitano Federico Belfiori si inseriscono due nuovi giocatori: Giorgio Firmani, portiere classe 1998, proveniente dal Vela Ancona andrà ad affiancare il titolare Damiano Pellegrino; il difensore Corrado Cecconi rientra alla President dopo un periodo in De Akker, l’altra formazione bolognese (derby il 22 gennaio e il 23 aprile 2022). A completare la formazione della President Cristiano Campolongo, Bruno Kadar, Francesco Marciano, Marco Moscardino, Daniele Parisi ed Edoardo Schettino.

Appuntamento per sabato 13 novembre alle 18.30 presso la piscina dello Stadio di Bologna