articolo-pallanuoto-124
President tutto facile con lo Sturla
6 aprile 2019
articolo-pallanuoto-18
President domani il recupero a Como
16 aprile 2019

Da Riccione alla Corea del Sud

assoluti-primaverili

Dal 2 al 6 aprile gli agonisti di AzzurrA1991 CSI & President si sono spostati a Riccione, per confrontarsi con il gotha del nuoto italiano al Campionato Italiano Assoluto. Come succede da diversi anni a questa parte il risultato finale è assai notevole, considerando soprattutto che siamo una piccola realtà che fronteggia club ben più grandi e con mezzi consistenti. Nella classifica finale a squadre le ragazze si sono classificate al terzo posto, grazie ad 8 medaglie e grandi prestazioni.

A trascinare la squadra una splendida Martina Carraro che, con i nostri colori, conquista 3 titoli italiani in tutte le distanze della rana (30″52 1’07″04 2’25″96), riuscendo anche a strappare 3 pass per i Mondiali di Gwangju, nei 50 e 100 rana e nella staffetta 4×100 mista. Come se non bastasse, con questa prestazione, Martina passa davanti a tutti nel ranking mondiale dei 50 rana.
Il quarto oro è di Nicoletta Ruperti, che nei 50 stile si laurea campionessa italiana assoluta per la prima volta (25″17), dopo una notevole prestazione contro avversarie molto più accreditate. Complimenti allo staff di Viadana che collabora da anni con noi e che si prende cura di un’atleta così promettente.
A proposito di laurea la neo dottoressa Luisa Trombetti si mette al collo un bronzo, con una intelligente gara sui 400 misti (4’42″92), si piazza anche quinta nei 200 misti (2’15″32) e terza nella finale B dei 400 stile (4’15″52).
Ilaria Bianchi nuota tutte le distanze della farfalla con un secondo posto nei 100 (58″33), un quarto posto nei 50 (27″05) ed un quinto posto nei 200 (2’12″51).
Poliedrica come sempre Costanza Cocconcelli; in sei finali inanella una serie di risultati di importante rilievo, comprese le sue prime medaglie assolute individuali. Nei 50 dorso è terza (28″91), stesso piazzamento dei 50 farfalla (26″96) con personale e qualificazione ai Mondiali Giovanili. Si qualifica anche per gli Europei Giovanili con i quarti posti dei 100 dorso (1’02″33), 200 misti (2’15″26) e 50 stile (25″60).

Un mai domo Mirco Di Tora è sesto nei 50 dorso (25″79), Diletta Carli è sesta negli 800 stile (8’40″77) e settima nei 400 (4’14″86), mentre Alice Mizzau nei 200 stile chiude al sesto posto. Matteo Zampese entra in tutte le finali B della rana, vincendo quella dei 200 (2’16″81), arrivando terzo in quella dei 50 (28″77) e quarto nei 100 (1’02″95) con primato personale.

Combattono con onore pure le nostre giovanissime ragazze esordienti agli assoluti. Chiara Fontana nei 200 dorso è sesta (2’14″61), settima nei 400 misti (4’52″31), quarta nella finale B dei 100 dorso (1’02″92 con primato personale), prima nella finale giovani dei 200 misti (2’17″92 con primato personale) e primato personale anche nei 50 dorso (30″08). Giulia Zambelli, classe 2005, entra nelle finali B dei 100 (ottava 1’02″24) e dei 200 (settima 2’15″24 primato personale) farfalla. Emma Zanni ha gareggiato invece nelle batterie dei 400 misti con il crono di 5’06″30. La staffetta 4×100 stile femminile (Cocconcelli, Fontana, Ferri, Ruberti) nuota un ottavo posto in 3’50″95.

Domenica 7 è invece andato in scena il Campionato Nazionale a Squadre, la Coppa Caduti di Brema. Splendide le nostre ragazze che, per il terzo anno consecutivo, si confermano seconde nella Serie A1. Arianna Barbieri, Ilaria Bianchi, Martina Carraro, Costanza Cocconcelli, Chiara Fontana e Nicoletta Ruberti con 105 punti si fanno superare solo dal Circolo Cannottieri Aniene di una strepitosa Federica Pellegrini.