squadra-pallanuoto-a2
La President torna in vasca
6 aprile 2018

Criteria 2018 siamo secondi, sì ma in Italia!

criteria2018-1

Già dal primo giorno si poteva intuire che qualcosa di memorabile stava prendendo forma. Anzi, già dal mattino, visto che AzzurrA91 CSI & President ai Criteria 2018 registrava ben tre podi con un oro, un argento ed un bronzo, lo poteva capire anche chi di nuoto ne mastica poco. I nostri allenatori, abituati a lavorare sui numeri, notavano altri dati importanti dalle prestazioni in vasca. Costanza Cocconcelli aggiungeva all’oro dei 50 stile un tempone (25″43), a 3 centesimi dal record italiano di categoria e piazzava inoltre il suo primato personale sul bronzo dei 50 dorso. Le ragazze della 4×200 stile non solo arrivano seconde, ma miglioravano il loro primato regionale, nuotato poche settimane prima a Forlì, di ben 17 secondi. Beatrice Cocconcelli (2’05″67) col nuovo record ragazzi di società, Giulia Zambelli (2’06″71), Greta Ongaro (2’07″39) e Chiara Fontana (2’03″05) erano le artifici di una meravigliosa prestazione, non solo cronometrica ma anche tecnica. Alexia Ferri confermava nei 50 dorso il tempo nuotato in stagione. Le avvisaglie c’erano tutte, anche senza leggere l’oroscopo.
Al pomeriggio un crescendo: un altro oro e due argenti. La matricola Giulia Zambelli non sentiva il peso dell’esordio e nuotava un ottimo 200 farfalla, seconda in 2’18″87. Proseguiva poi la giornata nei 200 misti e 400 stile senza nessuna paura. Un’altra medaglia arrivava da Chiara Fontana, che nei 200 misti ragazzi, migliorava sensibilmente il suo personale, toccando la piastra al secondo posto in 2’18″12, con il nuovo record societario. L’oro premiava una prestazione davvero formidabile ed aggressiva di Costanza Cocconcelli, che, se mai ce ne dovesse essere bisogno, dimostrava di essere un’atleta completa, vincendo i 200 misti col suo nuovo record personale (2’10″32 : 28″61 delfino, 32″77 dorso, 37″60 rana, 31″34 a stile). Una gara quasi perfetta, registrata anche come il nuovo record italiano juniores della distanza e il nostro nuovo record societario assoluto (precedente di Ilaria Bianchi). Non solo i medagliati, ma tutta la squadra sembrava già girare a mille. Emma Zanni scendeva in acqua per ben tre volte (200 farfalla, 200 misti, 400 stile), nuotando sempre intorno ai suoi personali; Beatrice Cocconcelli con due ottime prestazioni migliorava sensibilmente i suoi personali nei 200 misti (2’20″53 e settimo posto) e nei 400 stile (4’24″90); Alessia Tufariello nei 400 stile combatteva fino all’ultimo nonostante le non perfette condizioni fisiche. Giorno uno : 6 medaglie, record, tanti miglioramenti cronometrici, buonissime prestazioni. Forse gli allenatori avevano già intuito, ma probabilmente per scaramanzia nessuno ne parlava.

Secondo giorno, a testa bassa, ancora concentrati sulle corsie, ancora Costanza Cocconcelli. Vince la medaglia di bronzo nei 100 dorso col tempo di 59″47 (nuovo primato personale), una gara in cui ci sono state quattro atlete al di sotto del precedente primato della manifestazione… e le nostre ragazze ci sono! Vicino al podio Chiara Fontana, 1’02″18 il suo tempo (precedente primato 1’02″79), quarta a 26 centesimi dalla seconda piazza. Beatrice Cocconcelli, Giulia Zambelli, Greta Ongaro e Chiara Fontana lasciavano il segno con una gran prova nella staffetta 4×100 stile libero ragazze, siglando il nuovo record regionale (3’55″48) ed il quarto posto. Nelle gare individuali Greta Ongaro migliora il proprio primato personale nei 100 dorso (1’04″44), chiudendo con un ottimo ottavo posto; Emma Zanni, per i 200 rana, disputa una buona gara provando a passare un po’ più forte del solito e chiudendo vicino al suo migliore; Beatrice Cocconcelli, in progressivo miglioramento, bravissima nei 200 rana chiusi col personale di 2’39″89. I motori sono caldi e preparati al punto giusto, gli allenatori a bordo vasca leggono cronometri e scrivono tempi.
Nel pomeriggio i nuotatori di AzzurrA91 CSI & President non si tengono, scatenati più che mai: 3 ori in mezza giornata di gare! La prima medaglia d’oro è marchiata dalla matricola Giulia Zambelli, che sfiora il record italiano di categoria nei 100 farfalla fermando il crono col strepitoso tempo di 1’02″25, pelle d’oca! Immediatamente dopo ancora l’insaziabile Costanza Cocconcelli cala il bis nei 400 misti, conquistando il terzo oro individuale ed abbassando di ben 7 secondi il proprio primato personale (4’39″77), chapeau! Galvanizzata da questa magnifica prestazione, Chiara Fontana scende in acqua col piglio giusto e conquista il suo primo oro in questi campionati, siglando il nuovo primato personale nei 400 mx in 4’48″92… tutti in piedi per gli applausi! Ottimo esordio per l’altra matricola Elena Vincenzi, che non si fa intimorire dall’importanza della manifestazione ed abbassa di oltre un secondo il proprio personale nei 100 delfino (1’06″80). Conferma il buon momento anche Emma Zanni, che nei 400 misti si migliora sensibilmente arrivando a toccare la piastra in 4’54″70. Alessia Tufariello che nuota un buon 200 stile in 2’04″96, sempre nella stessa distanza Beatrice Cocconcelli chiude in sedicesima posizione in 2’06″43. Al termine della seconda giornata nessuno sembra crederci, ma qualcuno giura di riconoscere uno strano sguardo fra gli allenatori.

E sorse il sole sulla terza giornata, lasciandoci senza parole nel descrivere i nostri nuotatori in acqua ai Criteria femminili, mai domi e con il cuore da veri atleti. Altre tre medaglie, tanto inattese quanto caparbiamente centrate. La prima a Chiara Fontana nei 200 dorso, chiusi in terza posizione in 2’15″49 ad un soffio dal secondo posto. La seconda la vince, indovinate un po’, Costanza Cocconcelli nei 100 stile. A dispetto del quinto tempo di iscrizione si dimostra come sempre battagliera, nonostante il numero elevato di gare sostenute, chiude terza con l’ottimo tempo di 55″66. Giusto un brevissimo riepilogo: Costanza a Riccione ha nuotato il numero massimo di gare individuali che un atleta può fare (sei), porta a Bologna sei medaglie, tre d’oro e tre di bronzo, se c’era bisogno di un’ulteriore conferma allo spessore della nostra atleta questa è la risposta, prendi e porta a casa! La terza medaglia di giornata la vince, con una gara davvero avvincente e su ritmi alla vigilia inimmaginabili, la nostra piccola ma grandissima Giulia Zambelli. Negli 800 stile abbassa il suo personale di 13 secondi, toccando in 8’58″69, a solo un decimo dalla fortissima rivale del Leosport Villafranca. Anche per lei un ottimo bottino all’esordio in un campionato italiano giovanile, con tre medaglie individuali (un oro e due argenti), se il buongiorno si vede dal mattino… In acqua negli 800 stile anche Beatrice Cocconcelli autrice di una prestazione davvero maiuscola in 9’02″00, che la porta a scalare numerose posizioni e chiudere all’ottavo posto. Presente nei 200 dorso e in progresso rispetto alle ultime uscite, Martina Pittalà. Nella stessa gara sfodera un’altra prestazione coi fiocchi Greta Ongaro che, nuotando il suo nuovo record personale 2’17″12, recupera posizioni in classifica, fermandosi ai piedi del podio. Brava Greta! Solo un po’ di sfortuna per la staffetta 4×100 mista ragazze, che si ferma ad un soffio dal podio, quarte col nuovo record regionale di 4’20″31.

Il favoloso bottino finale di AzzurrA91 CSI & President vanta 13 medaglie, 5 ori. 4 argenti e 4 bronzi, che la portano ad essere la seconda squadra femminile ragazze d’Italia!!!! Come si dice… Tanta Roba!!

Dopo questo ennesimo splendido risultato non possiamo che ringraziare la società sempre al nostro fianco in questo percorso, il nostro favoloso staff tecnico che lavora ogni giorno con impegno e passione, i nostri sempre disponibili genitori, che con i loro sacrifici ci assecondano ed accompagnano nei progetti. Infine grazie dal primo all’ultimo dei nostri atleti, che rappresentano un ottimo gruppo e che con serietà ogni giorno provano a fare del loro meglio per raggiungere e superare i proprio limiti, qualunque essi siano.